Nel primo trimestre del 2020, le attivazioni dei contratti di lavoro, calcolate al netto delle trasformazioni a Tempo Indeterminato, sono risultate pari a 2 milioni e 565 mila, in calo del 10,3% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (pari a -294 mila contratti), e hanno riguardato 2 milioni e 22 mila lavoratori, in calo tendenziale di -6,5%, pari a circa 141 mila individui (con maggiore calo nel mese di marzo) 

 https://www.lavoro.gov.it/notizie/pagine/comunicazioni-obbligatorie-pubblicata-la-nota-relativa-al-i-trimestre-2020.aspx/ 

 

Ordinanza n. 38 del 18 aprile 2020 Regione Toscana su misure di contenimento sulla diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro

Leggi l'articolo

 

"protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro" sottoscritto Da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.


Leggi l'articolo

 

“Io resto a casa”: potenziamento dei servizi informativi INPS 


Leggi l'articolo

“Il lavoro nero sottrae ogni anno alle casse dello Stato 20 miliardi di euro”

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro stima che nel 2017 siano stati 1,5 milioni i lavoratori completamente sconosciuti al fisco e alla previdenza (c.d. lavoro “nero”) a fronte di 5,7 milioni di aziende attive sul territorio italiano. Per combattere il fenomeno del Sommerso serve un’azione preventiva attraverso nuovi strumenti legislativi che consentano di attestare la regolarità dei rapporti di Lavoro.


Leggi l'articolo

Illegittimo il licenziamento senza formazione minima

Senza un periodo minimo di formazione, il licenziamento per mancato superamento del periodo di prova è illegittimo. Ad affermarlo è la Corte di Cassazione nella sentenza n. 21711 depositata lo scorso 6 settembre, esaminando il caso di una lavoratrice con mansioni di portalettere, licenziata il primo giorno di lavoro all'esito di una prova di idoneità alla conduzione del mezzo aziendale fornitole in dotazione.

Leggi l'Articolo